2017 – Cosimo Veneziano

Volete sapere cosa ha innescato la residenza di Cosimo Veneziano a GuilmiArtProject 2017? Un invito da parte di Pietro Gaglianò in Abruzzo a luglio 2016 per la realizzazione di un libro risolutivo sulla Nuova Didattica Popolare. Insieme a Veneziano, Gaglianò aveva invitato Francesco Lauretta e il giovanissimo Giuseppe Renda, i quali, armati di pazienza e matita, s’erano fatti scoppiare le orecchie con i racconti di dieci anni di presenza di GuilmiArtProject in paese, NDP inclusa…

Da quel ritiro di luglio è nato l’ovvio incontro tra Federico Bacci, Lucia Giardino e l’artista torinese, il quale ha iniziato a porsi lecite domande su ciò che sommariamente, ma non esaustivamente, potremmo chiamare “lascito degli artisti” alla comunità e ai singoli. Il resto lo scoprirete leggendo le altre pagine dedicate a Cosimo Veneziano

Stay tuned!!

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Cosimo Veneziano (1983, Moncalieri, To) vive e lavora tra Leeds e Torino. Come artista legge i segni delle comunità, dei territori, degli ambienti sociali e li riconsegna in termini di disegni, sculture e istallazioni. Descrive la sua pratica ricorrendo a Paul Auster, nella cui Trilogia di New York, il protagonista si chiede come possa rinominare un ombrello rotto, per ridargli un senso che comprenda le nuove potenzialità e funzionalità dell’oggetto danneggiato. E’ rappresentato dalla  galleria Alberto Peola, Torino. Dal 2009 espone in mostre personali e collettive in Italia e all’estero. I programmi di residenze d’artista a cui ha partecipato includono: il progetto Ciminiere, a Civita Castellana, promosso da Cantieri d’Arte (2016); Resò Networking per la residenza Lugar a Dudas, a Santiago de Cali (Colombia), 2013; C.A.R.S Omegna, 2013. La sua produzione si è sviluppata anche verso l’ideazione di opere nello spazio pubblico, tra cui il monumento dedicato a Pinot Galizio e Constant ad Alba e i progetti per Nuovi Committenti a Rovigo. E’ tra i fondatori del progetto internazionale di residenza per artisti Diogene Bivacco Urbano di Torino.

 

 

Annunci